Art attack

Prendete un bel rettangolone bianco, appiccicategli il nome del vostro blog, recuperate qualche elemento grafico dal vostro template, mettetegli un bel gradiente con delle sottili righine inclinate, mescolate il tutto nel vostro Fireworks, aggiungete abbondante colla vinilica nei vostri CSS, e otterrete un mini-mini-restyling di minimarketing.

Fammi sapere se il blog adesso ti sembra più 2.0 compliant :-) e cosa ne pensi. Non essere cattivo, è tutto di cartone, e fatto in casa. E per dire, è anche l’occasione – per quelli come me, che leggo quasi solo feed – di rivedere un po’ di vecchio web (con tutti i suoi fastidiosi ammenicoli, che ne so, pure le icone dei visitatori di Mybloglog, gli inutili incentivi a sottoscrivere i feed, e i miei “post segnalati”) dopo tanto tempo e, che ne so, lasciare finalmente un tuo commento con una minidescrizione personale, che ne so, chi sei, cosa fai, perchè perdi tempo qui, ecc. ecc. Per l’occasione, è possibile pubblicizzare anche la propria attività, spam libero per tutti! Don’t miss it, Vittorio!

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Art attack
Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane.
Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano.
Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.
Art attackArt attack

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

26 pensieri su “Art attack”

  1. eh, ogni lavoro in corso ha i suoi disagi :)
    PS: Ho capito cosa succede. Il nuovo Blogger – il dio dei blog lo maledica – pare che segni nei feed come nuovo ogni post modificato, anche se la data è vecchissima…

  2. Anche se sono mediamente tecnologica i feed mi stanno antipatici, non li riesco a leggere, devo andare proprio direttamente “a casa della gggente”. Da queste parti vengo perchè mi sento un genio incompreso del marketing, mi piace come scrivi e ci trovo un sacco di link interessanti. Però dovresti fare un questionario vero, che mettere le crocette è più divertente…

  3. L’importante è che sia rimasto il bimbo – carrello!
    Un po’ di spazio tra le 3 colonne farebbe tirare il fiato a noi che invece leggiamo i blog senza feed. ;-)

  4. lurko da almeno un anno… diversamente da altri blog riesci a spiegare il marketing partendo da casi pratici quotidiani, un approccio del tipo “marketing for dummies” ma in maniera leggera e ironica, che rende il blog dannatamente interessante e facile da leggere. Si, anche io mi sono ritrovato dei feed dell’anno scorso…

  5. Mi piace, due soli appunti (opinioni personali) tanto per essere pignoli: la hit parade è troppo lunga (forse basterebbe una top ten); i commenti a vista a sinistra non aggiungono molto al blog e appesantiscono la grafica.

  6. Ti leggo da prima che ti citassero sulle riviste. I libri sul marketing li trovavo noiosi.
    Uso i feed con bloglines ma più spesso preferisco passare direttamente quaggiù. Un questionario con le crocette sì sì, così poi magari ti scopiazzo qualcosa.
    Il nuovo template mi garba. Si sta un po’ stretti sì, ma non guasta.
    Ho quasi 40anni, fumo e non faccio la ginnastica per la schiena. Da due ore cerco lavoro.
    Ho il vizio di lasciare le cose a m

  7. Mi piace…si legge meglio!…l’unica cosa: i due elementi a sinistra nell’head a destra del titolo hanno un’aria un po’ ‘provvisoria’, se me la passi ;)
    PS: anche se non ho + il blog ci sono sempre…

  8. @pokicopi: felice di saperti vivo e vegeto. Ma non ho capito cosa sono i “i due elementi a sinistra nell’head a destra del titolo”.
    @Paolo: mi sa che hai ragione
    @Elmanco: l’arancio è quello della palla di centro. Pero’ forse hai ragione pure tu.
    @giuseppe: si, forse un po’ di spazio farebbe circolare meglio l’aria. aggiusto.
    @all: thanks

  9. Ma la palla centrale è gialla, non arancione… La sfumatura mi garba, anche perché ce l’ho anch’io sul blog aziendale. ;-)
    Ho provato i feed e non mi sono piaciuti troppo, preferisco la visita a domicilio .
    Ti leggo perché scrivi cose interessanti con il giusto umorismo; sono un’agronoma e il [mini]marketing di cui mi occupo è quello della cooperativa dove lavoro.

  10. mah…forse preferivo prima, comunque l’importante è semplicità e chiarezza che poi sono i motivi, assieme alla competenza, per cui appena ho voglia di leggere qualcosa di marketing sulla rete parto da qua.
    lavoro per un’azienda che si trova fra le mani uno dei più grossi fenomeni del mercato dei giochi per bimbi degli ultimi anni e nessuno riesce a darsene realmente una ragione.

  11. @gianluca:
    Wordpress: ci sto pensando seriamente.
    Grazie agli adwords mi posso permettere il loro servizio premium su dominio :)
    Ma i vecchi post mantengono il loro vecchio indirizzo? Esiste un sistema di import affidabile? Modificare il template di blogger in uno di wordpress è fattibile da un umano medio?
    grazie :)

  12. Seguo [mini]mktg solo via feed, quindi non bado molto all’aspetto grafico del blog. Anche io, comunque, toglierei o accorcerei la “hit parade” a sinistra.
    Lavoro nel software, lato tecnico, quindi categoria tradizionalmente in guerra con la divisione marketing aziendale. Questo blog per la prima volta mi fa apprezzare un mondo, il marketing appunto, che ho sempre snobbato, forse a causa dei cattivi incontri lavorativi che ho avuto.
    Nel tempo libero scrivo evanescenti stupidaggini sul mio blog.

  13. Pure a me da problemi con safari. La testata è troppo “sulle nuvole” infatti si sposta dove meglio crede, ma sicuramente non resta al suo posto.
    Mi associo al consiglio di Gianluca Arnesano. WordPress al più presto ;)

  14. Non ho idea di come si veda con safari, non ho Mac qui a disposizione…
    Per wordpress, la mia indagine si è bloccata su questi tre punti:
    – il mapping di dominio è cmq un casino da migrare
    – il tool di import non funziona con il nuovo blogger
    – non posso importare i commenti di haloscan…

  15. carino il restyling, ma ora il blog è molto meno minimale del precedente…ti leggo sempre anche se non capisco quasi nulla di mktg,ma spero leggendo leggendo di capirne di più e magari un giorno di riuscire a coronare i miei obiettivi di lavorarci dentro (al mktg, nn al blog!)..sai,è una giungla qui fuori per riuscirci a entrare…
    complimenti per il tono leggero con cui tratti argomenti non frivoli!
    ad maiora

I commenti sono chiusi.