Il Mulino Bianco cerca idee in giro

Per ogni azienda che produce prodotti mass-market, che nel tempo da oggetti simbolo di progresso e avanzamento della società sono diventate mere commodities, il web sociale deve essere un incubo: scoprire che nessuno (o quasi) parla di te online, mentre eri abituato (a credere di avere) audience televisive di milioni di occhi interessatissimi, deve essere effettivamente tremendo.

Però il Mulino Bianco è sicuramente un punto fermo generazionale (almeno della mia) e l’apertura aziendale di Barilla sembra essere sincera e positiva, una Wikinomics dolciaria, associata a una infarinata (in questo caso letterale) di Dell IdeaStorm. Magari poi faranno dei raduni di nostalgici su Facebook o su Ning, con visita e presentazione in fabbrica all’inventore o all’inventrice, e io parteciperò – di sicuro a quelli dei Tarallucci.

Grazie a zio burp per (aver sdoganato) lo scoop :)

[From Nel Mulino che Vorrei… – Mulino Bianco]

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Il Mulino Bianco cerca idee in giro
Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane.
Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano.
Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.
Il Mulino Bianco cerca idee in giroIl Mulino Bianco cerca idee in giro

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.