Le 4 P del marketing Palloso

Dopo le quattro P del social marketing (prodotto passione personalità pazienza)

 

è venuto il momento delle quattro P del marketing Palloso

 

Pignoli

A nessuno dei vostri lettori interessa la perfezione formale del post o del messaggio: un messaggio sincero e personale con un errore di battitura sarà più apprezzato di un messaggio sterilizzato da svariati passaggi di livello di approvazione e riscritti allo sfinimento con un linguaggio impersonale e omogeneizzato. Se vi fissate sulla perfezione formale, sfinirete e impaurirete il redattore, interno o esterno che sia, che si concentrerà a sua volta sulla forma, dimenticando il guizzo e la creatività, diventando appunto Palloso, esattamente come voi.

Programmati

Capisco che può far dormire sonni tranquilli pensare che il vostro post o il twit esce ogni lunedì e giovedì mattina alle nove e trenta, ma ehi, la creatività, i temi da commentare e l’ispirazione non escono a comando o con il calendario. La programmazione servirà solo a trasformare un mezzo informale e potenzialmente divertente nel solito giornalino, aziendale o meno, ovviamente Palloso.

Protettivi

Nel senso delle mamme protettive: ehi, attento a dove metti i piedi, non sporcarti, non sudare, non correre, non dare confidenza agli sconosciuti, non metterti in pericolo – di solito ne vengono fuori bambini introversi. E anche il vostro redattore di blog potrebbe avere seri problemi psicologici. Per esempio, diventerà diffidente, introverso, e quindi, Palloso.

Professionali

Devo spiegarlo? Ordini professionali, studi professionali, infermiera professionale ecc. Niente di divertente è mai associato alla parola professionale. Se dite ai vostri redattori di blog di essere professionali, li condannate a morte, e con loro il vostro blog. Siate professionisti dentro e poco professionali fuori. Se fate il contrario, diventate estremamente Pallosi.

PS: le immagini non sono ricavate da generatori, quindi non cercate in Google. Le ho fatte con il bastoncino del Cremino, personalmente.

Argomenti simili

Google odio e amore | le mie teorie

Gianluca Diegoli on sabtwitterGianluca Diegoli on sablinkedin
Gianluca Diegoli
Sono un bocconiano sfuggito alle società di consulenza, con un'esperienza ventennale di management nel marketing digitale.
Il mio lavoro è supportare le aziende come consulente indipendente e manager temporaneo su e-commerce, marketing,omnichannel.
Ho lavorato - tra gli altri - per Coop Alleanza 3.0, Ducati, Barilla, Tiscali, Altromercato, Cirio, Henry Cottons, LVMH, Telenor, CRIF, PMI, agenzie e startup.
Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore e Social Commerce per Apogeo, e altri.
Ho fondato Digital Update assieme ad Alessandra Farabegoli, che organizza corsi sulla comunicazione digitale.
Insegno e-commerce all'Università IULM di Milano.
Questo inserimento è stato pubblicato in idee di comunicazione, idee di marketing e il tag , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.