Come scrivere un piano di e-commerce: i lavori degli studenti IULM

1f7a659e09ab11e3afd722000a1f98d6_7

Come per lo scorso, anche quest’anno ho tenuto in autunno il corso di ecommerce e social commerce al corso di laurea specialistica con specializzazione in Digital Marketing Management di IULM, e come sempre tendo a evitare sia lo studio sui libri di testo sia il classico esame nozionistico a favore di un lavoro che è un mix di lavoro di gruppo e test individuale, ma su di un brief, un fanta-commerce. Devo ammettere che gli studenti sono sempre molto motivati e bravi, per cui sono sempre in difficoltà a dare valutazioni che non siano troppo larghe di manica. Quest’anno ho scelto, col loro consenso entusiasta, di pubblicare un paio di lavori che mi sono sembrati particolarmente azzeccati e curati.

Il brief suggeriva di analizzare queste attività:

Analisi di mercato
• competitor, parole chiave, matrice SWOT (strenght, weakness, opportunities, threats)
– modello di business prescelto
• tipo di cliente, canali utilizzati, vantaggio e valore conferito ai clienti, analisi dei ricavi, dei costi, dei processi critici, dei partner, ecc.
– Impostazione store
• assortimento di prodotto, esempio di home page, pagina prodotto, ecc. (per gli esempi vanno bene anche disegni fatti a mano, sketch, ecc.)
– Strategia di acquisizione nuovi clienti
• online: Adwords, banner, display, partnership, siti prescelti per la promozione, offline, altro
– email marketing, Social Media & Contenuti
• quali canali, quali contenuti, quale tipo di interazione, quali digital PR, quali eventi, ecc.

Il team composto da Valentina Barbetta, Martina Baratta, Marta Dall’Omo, Guendalina Pellà ha scelto il brief sintetico (modificandolo leggermente come da regolamento :) “piccolo brand del makeup italiano che vende alla GDO e che intende vendere anche online“.

Il gruppo di lavoro di Cecilia Borghi, Chiara Calzolaro, Alessandra Mabry, Cristina Palermo, Federico Sciascia ha scelto (anche qui modificandolo un poco) il brief “importatore di ortofrutta internazionale che vuole iniziare una vendita online b2c in italia

Se volete contattarli, scrivetemi e vi metto in contatto. Oppure sono sicuro che lasceranno il proprio account Twitter in un commento qui sotto.

Questo inserimento è stato pubblicato in e-commerce. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.

9 Commenti

  1. Pubblicato il 17 dicembre 2013 alle 10:55 AM | Permalink

    posso commentare solo la forma? ppt allineati, fatti molto meglio di cose vedo fare in giro, bravi

  2. alessandra
    Pubblicato il 17 dicembre 2013 alle 3:26 PM | Permalink

    posso commentare? no ai refusi, purtroppo mi saltano all’occhio in modo spontaneo!

    • Pubblicato il 18 dicembre 2013 alle 3:44 PM | Permalink

      uff, il refuso l’ho fatto io scrivendo in fretta (manca un che)

    • Pubblicato il 10 gennaio 2014 alle 7:52 PM | Permalink

      refusi anche da Gianluca: LASCIERANNO?????

    • Gianluca Diegoli
      Pubblicato il 10 gennaio 2014 alle 10:17 PM | Permalink

      uh! azz! graz!

  3. Pubblicato il 4 gennaio 2014 alle 12:37 AM | Permalink

    La strategia delle ricette nel food mi sembra poco centrata. Chi ama cucinare di sicuro non compra ingredienti in GDO.

  4. Pubblicato il 17 gennaio 2014 alle 6:34 PM | Permalink

    Ho studiato queste slide con la stessa attenzione di quando ero studente all’università.

    Questi ragazzi sono stati fortunati, nei corsi della mia facoltà non hanno mai voluto incentrare il discorso sul digitale, eppure si parlava di Scienze del Turismo a Indirizzo Manageriale! (uno dei motivi perchè non mi sono specializzato all’univarsità).
    Quando cominciai a scrivere la mia tesi sul Web Marketing e Turismo ero il solo a farlo e con la sensazione che nessuno mi avrebbe aiutato.

    Trovo ancora questo isolamento nei tantissimi ragazzi che mi contattano attraverso il mio sito per chiedermi un consiglio e per aiutarli a scrivere la loro tesi, lo faccio volentieri, ma i loro professori dovrebbero sostenerli, non lasciarli con 4 link e un libro di testo scritto nel ’90!

    Questo commento quindi è per ringrazierti per aver postato il lavoro, per quelli come me che credono nella condivisione e nell’innovazione, che l’università è importante ma che certe cose poi si imparano con la pratica, come queste slide! :)

    • Gianluca Diegoli
      Pubblicato il 17 gennaio 2014 alle 7:34 PM | Permalink

      grazie salvatore, mi fa piacere che apprezzi. in realtà non saprei “insegnare” diversamente.