Contesto la contestuale

O Repubblica toglie gli annunci di Google dalla pagina della cronaca, o Google trova una soluzione per evitare cose di questo tipo.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Addio QRcode, è l’ora del Google Code per vendere casa

La pagina monopost diventa un forum — ospita Viakal

Tutti i “come fare per…” dell’internet marketing, in un unico e comodo post riassuntivo

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

6 thoughts on “Contesto la contestuale”

  1. La dimostrazione che i software, per quanto “intelligenti”, sono ancora più stupidi di noi?
    Prova a fare l’esperimento (cliccando sulla google tool bar) info sulla pagina e poi pagine simili…….provare per credere.
    Un abbraccio
    Pier Luca

  2. Il web semantico e’ ancora molto lontano…
    L’interrogativo e’ se siano piu’ stupidi i software, non dotati di default ne’ di buonsenso ne’ di buongusto, o coloro che fanno di questi strumenti un uso superficiale e pressapochista… ;-(((

  3. Già .. il web semantico … E cosa credete che potrà produrre? Un banner di pompe funebri! (cinico miglioramento)
    Il limite risiede proprio nell’AD Sense. Probabilmente sarebbe più opportuno togliere quella porzione di codice dalle pagine di cronaca nera.
    My 2 cents …

  4. Con il web semantico siamo sicuramente all’inizio dell’inizio (argomento lungo e complesso…)
    Probabilmente, per quello che riguarda i quotidiani online, ha ragione Roberto…

  5. Il sospetto, stando quotidianamente a contatto con uomini di Marketing in ambito IT e TLC e con Ingegneri del software, e’ che nei secondi prevalga una mentalita’ operativa di tipo ingegneristico “old school” il cui credo recita + o – cosi’ “realizziamo ed utilizziamo software in grado di anticipare i desideri (leggi query) del cliente potenziale” punto e basta
    I primi, invece, da mattina a sera si riempiono la bocca di CRM e Customer Care…e poi con nonchalance, davanti al cattivo gusto di situazioni come questa, inscalfibili commentano: “meglio, tutta pubblicita’ gratuita per l’azienda ed il cliente…”

I commenti sono chiusi.