Una carta è per sempre

E’ solo una mia fissazione: trovare il modo (un chip, un linguaggio, un esperanto dei codici a barre?) per rendere intercompatibili le mie 25 fidelity card, riunendole in una specie di ‘carta di identità commerciale’: in piscina, mi segnalerebbe il valore residuo, alla mensa mi direbbe quanto credito mi rimane, da Mediaworld mi caricherebbe i punti, da Esselunga mi permetterebbe di ritirare il mio bonus di Fidaty, al cinema la presenterei come Enelcard. Se poi si facesse anche l’estensione ‘Family’…
Ah, se poi qualcuno ci riesce, non vi chiederò i diritti, non temete.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Il non-marketing dei centri commerciali

10 cose per lanciare un ecommerce, copiate dal supermercato

Quanto vale un euro di banner (per Bob Hoffman)

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

8 thoughts on “Una carta è per sempre”

  1. Il discorso è interessante. Facciamolo.
    Però mettendomi nei panni delle varie società che hanno investito in tecnologie diverse, che interesse avrebbero a cambiare/integrare i sistemi? Dovresti farglielo tu, e gratis… che dici?

  2. beh, non ci spero che lo facciano queste società, che ovviamente tengono alla tecnologia proprietaria: spero invece che qualcuno (a Hong Kong?) produca un ‘baracchino USB’ che mi consenta di leggere i dati presenti sulla carta fidaty originale, e riversarli sulla ‘carta universale’: una specie di adattatore universale, come quello della corrente che fa funzionare anche le spine tedesche :-).
    Il problema potrebbe pero’ essere la commessa, potrebbe rifiutarsi di inserire nel pos una carta di un colore diverso…:-)

  3. se la carta è “intelligente” (chip) forse può contenere altri dati… ma se c’è la banda magnetica molto probabilmente contiene solo il tuo identificativo e poco altro… quindi hai ben poco da riversare. Il baracchino (a Hong Kong) lo hanno prodotto ma il problema è che tu (cliente) dei soli identificativi associati ad ogni carta te ne farai poco…

  4. giusto per scoraggiare un po’ l’iniziativa, recentemente ho chiesto di portare i punti Q8 sulla carta Fidaty Esselunga.
    ho fatto questo trasferimento dal benzinaio 2 o 3 giorni prima della scadenza del catalogo premi.
    quando sono andata per prendere il regalo la brutta sorpresa è stata che ci vogliono minimo 15 giorni perchè il sistema Esselunga si accorga dei punti Q8
    15 giorni per far parlare due sistemi informativi di due aziende che hanno investito in comunicazione per dire a tutti quanto sono in accordo tra loro
    non male…

  5. Allora probabilmente li re-inseriscono a mano.
    Non avete idea di quante integrazioni nascondano l’omino che digita a mano. Se ci vogliono più di 3 giorni di solito c’è l’omino.

I commenti sono chiusi.