Marketing sindacale

Forse è solo una mia idiosincrasia, ma ho sempre trovato offensivi quei cartelli di pericolo con scritto “Uscita operai”, con un analogo trattamento riservato solo ai bambini davanti alle scuole, oppure agli animali al pascolo, come se l’operaio non sapesse attraversare la strada.

Per questo mi ha colpito questo cartello, ho pensato che fosse stato scritto (probabilmente con la soffiata del marketing aziendale) con in mente quel precedente. Molto probabilmente invece è solo semplicemente un tentativo di rinnovare la comunicazione del disagio, che lasciata ai lenzuoli scritti a spray o alle bandiere di ordinanza rischia di passare inosservato in quanto già visto e assimilato. Del resto, il sindacato ha quasi sempre un linguaggio e metodi di comunicazione più adeguati agli anni in cui è nato che ai tempi contemporanei.

(E comunque, i lavoratori sono quelli di CP Company)

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

10 cose di marketing che ho notato a Parigi

Il futuro del marketing (è a Napoli)

Lo screenshot è il cookie del futuro

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

2 thoughts on “Marketing sindacale”

I commenti sono chiusi.