Remember who you are.

Da un po’ uno dei miei blogger preferiti (non sono mica chissà quanto originale, si tratta di Hugh MacLeod) ha cambiato il ‘logo’ del proprio blog in questo a lato, utilizzandolo poi per una serie di guest post attorno al significato che riveste questa frase, una serie che ho trovato molto poetica e ispirante.

E poi mi è venuto in mente di chiedermi chi dovevo ricordarmi di essere, cosa mi tiene qui, cosa mi fa andare al lavoro tutti i giorni, cosa voglio fare e cosa so fare. E naturalmente di disegnarlo con un po’ di insiemistica, visto che i fumetti non li so disegnare, al contrario di Hugh.

Che dite? Non si capisce? Per una volta fa lo stesso. Questo post è per me.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Quattro linee guida per uno shop online di successo

La content strategy per l’ecommerce – in sintesi

Di (altrui) passioni, parte seconda.

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.