fbpx Scroll to top
  • Marketing e interazioni tra persone e aziende, dal 2004

Il marketing insegnato (d)ai negozianti – Cortesia prima di tutto

Dopo un po’ di latitanza, e grazie ai sempre numerosi segnalatori, riprende la rubrica ad aggiornamento estemporaneo più famosa del web. Ah, i negozietti, dove ti senti accolto come a casa!

“Arrivo quando arrivo”

E non scocciate con questa mania degli orari.

via @Critara

“we cut your hands”

Perché il turista straniero ha diritto allo stesso trattamento.

via non mi ricordo più

“È auspicabile”

Sottinteso: brutti spilorci.

thanks to @marcoziero

“Pulite quel ca**o di scarpe”

Contadini sporchi e cattivi che frequentate questo posto in campagna.

(mio)

“Pompa fai da te — per non disturbare me.”

Un po’ fuori dai coglioni, un po’ idea brillante e generosa.

(via @mcarrucciu)

“Pirla!”

L’interfaccia confusa è sempre colpa dell’utente, già.

(via @bolsoblog)

“Lo stesso trattamento”

Occhio per occhio, ma solo per le donne.

(via Rocco Rossitto)

“Per non farvi perdere tempo”

Non siamo autorizzati a essere nel presente, scusateci.

Source: via Gianluca on Pinterest  (mio)

Puoi leggere anche

5 commenti

  1. la prima è un super win! :)

  2. filippo padova

    a proposito di marketing insegnato (d)ai negozianti provate a dare un occhio alle ”regole del gioco” di questo e-commericante….
    http://www.ebay.it/itm/E18E-ANDROID-4-0-TABLET-PC-7-LCD-TOUCH-SCREEN-4GB-WIFI-CAMERA-HDMI-CPU-1-5GHz-/280938020170?pt=Computer_portatili&hash=item416935fd4a

  3. […] Che la gentilezza sia la prima regola di marketing per un bar lo sappiamo bene no? Un bel sorriso e una accoglienza gentile fanno benissimo, ma che ne pensiamo di questa foto sotto e delle molte altre che abbiamo trovato nella divertente raccolta presentata da questo blog? […]

  4. Roberto Rossi

    E’ ora che la si smetta di lamentarsi e non comprare dai commercianti cerebrolesi.
    La colpa è anche di chi continua a lamentarsi e poi compra dai commercianti cerebrolesi.
    La miglior punizione è non comprare da loro e vederli chiudere con i debiti.