Il marketing insegnato (d)ai negozianti – Cortesia prima di tutto

Dopo un po’ di latitanza, e grazie ai sempre numerosi segnalatori, riprende la rubrica ad aggiornamento estemporaneo più famosa del web. Ah, i negozietti, dove ti senti accolto come a casa!

“Arrivo quando arrivo”

E non scocciate con questa mania degli orari.

via @Critara

“we cut your hands”

Perché il turista straniero ha diritto allo stesso trattamento.

via non mi ricordo più

“È auspicabile”

Sottinteso: brutti spilorci.

thanks to @marcoziero

“Pulite quel ca**o di scarpe”

Contadini sporchi e cattivi che frequentate questo posto in campagna.

(mio)

“Pompa fai da te — per non disturbare me.”

Un po’ fuori dai coglioni, un po’ idea brillante e generosa.

(via @mcarrucciu)

“Pirla!”

L’interfaccia confusa è sempre colpa dell’utente, già.

(via @bolsoblog)

“Lo stesso trattamento”

Occhio per occhio, ma solo per le donne.

(via Rocco Rossitto)

“Per non farvi perdere tempo”

Non siamo autorizzati a essere nel presente, scusateci.

Source: via Gianluca on Pinterest  (mio)

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Vendere online: storytelling o Booking.com?

Ecommerce manager, dovresti capire dove vive il cliente, offline – un libro da leggere

Capire chi vi copia (e ringraziarlo)

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

5 thoughts on “Il marketing insegnato (d)ai negozianti – Cortesia prima di tutto”

  1. E’ ora che la si smetta di lamentarsi e non comprare dai commercianti cerebrolesi.
    La colpa è anche di chi continua a lamentarsi e poi compra dai commercianti cerebrolesi.
    La miglior punizione è non comprare da loro e vederli chiudere con i debiti.

I commenti sono chiusi.