Trenitalia e i Qr-code di Cartafreccia in Stazione Centrale

Ci sono ricascato. Questa cosa di lasciarsi commuovere dai QR code che nessuno si fila, che nemmeno con quelli che ho-fame-grazie. Stavolta ero quasi sul Freccia Rossa, e vengo rapito da questo totem. Lo inquadro con il mio lettore di codici di tutti i tipi, barcode inclusi, Shopsavvy.

20131009-134858.jpg

Indovinate cosa esce.

Allora? Pronti? Ok, ecco qua.

Buffo no? E poi oggi è il 9 ottobre, ma sta’ a spacca’ capello.
(Ovviamente la pagina non è mobile-ready, ma su questo c’avrei scommesso.)

foto

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Pillole di Mobile Marketing: l’hamburger di Giosuè

Addio QRcode, è l’ora del Google Code per vendere casa

I bot sono il futuro del marketing e dell’e-commerce

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

8 thoughts on “Trenitalia e i Qr-code di Cartafreccia in Stazione Centrale”

  1. Certo che loro per darsi la zappa sui piedi sono dei fuori classe, inarrivabili.
    Io non sono così contro ai QR, bisogna lavoraci sopra (link, landing page, posizione).

  2. Mah, che il programma CartaFrecca era sospseso per aggiornamenti tecnici lo si sapeva. O meglio: lo sanno gli iscritti che hanno aperto la mail a cui avevano scritto per informare di questo stop. Quindi pretendere che tutta la cartellonistica (a prescindere dal QR code) si adegui mi sembra francamente utopico. Più grave (MOLTO più grave), a mio parere, che IN GENERALE Trenitalia non abbia un sito mobile. Detto questo, che il QR code non se lo fili nessuno, siamo tutti d’accordo. Ah: io ho visto una macchina in giro per torino, con un gigantesco QR code sulla portiera. Era di un concorso per vincerla, la macchina. Landing page ottimizzata ma…concorso scaduto da quattro mesi. In quel caso non hanno ridipinto la portiera, quindi, scaduto il concorso ;-)

    1. Volevo appunto indicare che c’era stato l’avviso via newsletter, e ciò è già stata cosa buona e giusta.
      In merito al QRCode invece avrebbero potuto semplicemente cambiare il link di puntamento del QR stesso. 2 minuti di tempo, considerando l’accensione di un pc. :)

  3. daniele, almeno una roba che dicesse per i nuovi “lascia la tua email qui e ti ricontattiamo” potevano farla (in un mondo ideale dico)

    1. Credo sia figlio della famosa sindrome da orti e giardini pensili ma… rigorosamente privati. Ogni settore aziendale fa mondo a sè, con scene divertenti o patetiche (più la seconda, nel tuo esempio) che si alternano (IT che non parla con il mktg, il commerciale non avvisa la logistica, bla bla).

  4. Tralasciando il discorso “qr-code che nessuno si fila”, per il quale sono d’accordo con te, mi lascia perplesso come dinanzi all’operato della concorrenza (parlo di Italo che offre un sito mobile e un sistema di prenotazione online che sono avanti anni luce), non facciano assolutamente nulla per cercare di allinearsi . L’operato online di Trenitalia è semplicemente sconfortante :/

I commenti sono chiusi.