Social Commerce, il libro

20131120-082644.jpg

Succede che un giorno ti sembra di aver mangiato troppo e invece vai al pronto soccorso e scopri di avere un organo che non sapevi di avere che ha un doppio nome (colecisti — sostantivo un po’ menagramo ma ufficiale, cistifellea — nome da ora di scienze alle superiori) e che questo coso non si sente troppo bene e che presto, molto presto, ti dovrà lasciare ma che comunque, come le persone migliori, si sente utile ma non indispensabile e allora ciao-ciao colecisti+fellea, e puf, eccoti qui in convalescenza per qualche tempo con tv divano e coperta e insomma, niente di diverso da quello che una parte degli italiani fa per tutta la vita e allora pensi che tutto sommato un po’ di pausa da tutta questa connessione di tuit politictelevisivi e fatti nostri in versione battuta che fa ridere non ti può fare che bene, e così alternativamente connesso al mondo reale attraverso programmi del mattino del servizio pubblico di Intrattenimento della terza età e del cinquantesimo percentile di QI ti sei ricordato che non avevi ufficialmente scritto un post sul fatto che anche il tuo libro era uscito e — che diamine — mica puoi fare differenze con la colecisti-fellea, sì, uscita anche lei, non senza qualche sforzo e intoppo, ma che in realtà che razza di post puoi scrivere su di un libro? al limite pensi che potresti scrivere che tutto il libro si potrebbe riassumere con una frase del tipo che l’ecommerce mica esiste, e nemmeno il social commerce, esiste solo un qualcosa che ci facilita la vita e — magari — aiuta prodotti di valore a venire alla luce, a far sì che anche senza spendere soldi in spot naïf in (‘sta cavolo di) TV del mattino per divanados arrivino dove e soprattutto a chi si meritano di arrivare.
Il libro è qui, dovresti salutare e allora ciao.

Sent by iPhone

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Un mini-manuale di e-commerce in ebook

 Fare e-commerce attorno al cliente

Chi ha avuto successo col “social media marketing”? E altre leggende.

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

3 thoughts on “Social Commerce, il libro”

  1. Una si gira un attimo e tu ti privi di un organo interno e ci regali un libro su uno degli argomenti che mi interessano di più in questo periodo.
    Io non ti sto mica dietro!
    Pannetto, the caldo, TV da abbrutimento e vedrai come ti riprendi in fretta.

I commenti sono chiusi.