Il marketing della televendita

Solo per un personale pudore, fino a oggi ho evitato di parlare del mio amore trash più segreto, le televendite, non intendendo per ‘televendite’ nè le telepromozioni, nè le chiromanti, nè le ninfomani telefoniche notturne: solo oggetti fisici, come scarpiere, coltelli, robottini per pulire i pavimenti, attrezzi ginnici, compressori, pantaloncini dimagranti, accessori per auto, ecc. ecc.
Il televendita-manager (TVM) segue pedissequamente un dodecalogo ben preciso per la televendita di successo:

  1. deve ottenere una copertura capillare di tutte le TV locali, in orari differenti, comperando tutti gli slot a basso prezzo lasciati liberi dall’899 e simili
  2. la trama deve essere pensata esclusivamente per il livello più basso dell’audience per cultura e reddito e per la fascia di età dai 45 ai 70 anni, di sesso prevalentemente femminile, rurale.
  3. la pantomima deve durare al massimo 5/10 minuti, e poi essere ripetuta in autoreverse a blocchi di cinque-dieci repliche
  4. deve essere offerto uno sconto ‘da new economy’, pari al 70/75% del prezzo fintamente ‘ufficiale’
  5. il prezzo così calcolato deve terminare per *9,99
  6. deve essere ben gridato che lo sconto è ‘solo per oggi’, senza mai dire che giorno ‘è oggi’
  7. alle prime 50 telefonate viene concesso un regalo supplementare
  8. è sempre incluso un oggetto extra, che però viene dato solo ‘a richiesta’
  9. se si vuole strafare, si può mettere in sovrimpressione un finto conto alla rovescia per i pezzi rimasti o i minuti entro i quali l’offerta sfuma
  10. deve essere un oggetto di cui il target non ricorda il prezzo in negozio a memoria
  11. i testimonial, per quanto improbabili e con accenti incongruenti con la località in sovrimpressione, funzionano sempre molto bene
  12. anche il siparietto poco credibile del poliziotto buono-poliziotto cattivo pare porti frutti (nella falsa diretta, uno dei due conduttori dice: ‘oggi sono impazzito, vi faccio uno sconto incredibile!’ e l’altro finge di incazzarsi e cercare di chiudere la finta ‘diretta’)

Il TVM va spesso negli USA ad allacciare partnership strategiche con i produttori e gli esportatori, oltre che per sondare il mercato in anteprima. Pare che affitti una camera di albergo e guardi la TV fino a 20 ore al giorno -davvero-.
Il TVM consulta con avidità tutti i giorni il proprio sito preferito, AsSeenOnTv.com, alla ricerca di qualcosa di nuovo da importare in Italia, meglio se con lo spot preconfezionato, solo con il labiale da doppiare alla buona (ancor meglio se senza portoricani o neri, che in Italia non vanno).
L’unica cosa che il TVM non capisce bene, è come possa esistere gente che apre un blog in suo onore, ma poi non ha mica tempo da perdere con ‘sti blog da perditempo.
Ma come fa il [mini]marketing a sapere queste cose? Ha la fortuna di abitarci a fianco, e di vederlo spesso uscire dalla sua villa-castello sfrecciando con il suo Porsche Cayenne.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Fabbriche abbandonate di televendite: Amerika Star, Monika Sport, ecc.

Content-native-branded: paghereste per questi contenuti?

Tutti i “come fare per…” dell’internet marketing, in un unico e comodo post riassuntivo

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

4 thoughts on “Il marketing della televendita”

  1. 3 euri al minuto il costo di una televendita sulle locali; in alternativa royalties sulle vendite generate.
    Mañana sol y buen tiempo!
    Un abbraccio.
    PLuca

  2. Mai analisi fu piu’ lucida e commovente…
    Mi piacerebbe sapere se il TVM e’ in grado di coprire i consumi del cayenne, o se la sua azienda gode dei benefici dei paradisi fiscali..(ovviamente mi riferisco al sole ed al mare ;-))) )

I commenti sono chiusi.