Il direct marketing schizofrenico di Piccola Banca Locale

Sono cliente di Piccola Banca Locale per ragioni di famiglia, mio padre ci ha lavorato tutta la vita, mia sorella ci lavora tuttora.

Sono troppo pigro per cambiare, anche se ci sto pensando da tempo: nei prossimi mesi mi occuperò professionalmente di finanza etica, con un’iniziativa per la quale sono già molto eccitato — dimostrare che ognuno di noi può cambiare qualcosa capendo dove vanno a finire i suoi soldi, e che non è solo comprando alimenti bio, equosolidali, andando a lavorare in bici o riciclando i rifiuti che si spostano a poco a poco le cose. È anche pensando a dove si investono i soldi — intendendolo come “a chi vanno alla fine gli investimenti finanziati dal mio risparmio”. E alla fine, mi sa che otterrò i due obiettivi con una mossa sola.

Ma tornando da capo: oggi mi è arrivato l’estratto conto con un avviso bizzarro, questo sotto:

In pratica, da una parte ti invitano a finanziare beni e servizi voluttuari come la settimana bianca o i regali (tra l’altro, è già passato il natale, ragazzi) dall’altra ti informano che il mercato del credito sta peggiorando e quindi ti alzano i tassi dei finanziamenti — che peraltro non sto usando, odio dover soldi, tanto più alle banche. Come dice Gordon Gekko in Wall Street 2, è il prestito (a tutti i livelli) il vero nemico. Ed è (anche) l’avidità di ognuno di noi che ha creato la crisi.

Dimenticavo l’altra perla della finanza locale di questo posto: la banca del comune dove abito (Banca Popolare San Felice) ha deciso di investire due milioni e mezzo di euro nei diritti televisivi, comprati da Medusa-Fininvest eccetera, di Benvenuti Al Nord, il film di Bisio. Benvenuti nella microfinanza insensata.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

La TV morirà, prima o poi

Un corso di web marketing alle coop sociali

Il minimo comune multiplo del target

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

14 thoughts on “Il direct marketing schizofrenico di Piccola Banca Locale”

I commenti sono chiusi.