«come va, in Emilia»

Questo è un post della categoria negozianti, ma non fa ridere.

Quando devo esprimere con una metafora l’effetto del terremoto sul tessuto produttivo, dico «provate a immaginare un Monopoli. Siamo a metà del gioco. Qualcuno vince, qualcuno perde, qualcuno vivacchia. Ad un certo punto, qualcuno urta violentemente il tavolo. Si spostano le pedine. Le carte si mescolano. La banca ha tutti i soldi sparpagliati. Allora si ricomincia, perché non si può azzerare tutto. Ma molti non hanno più le carte, gli alberghi e le case di prima. Altri hanno paradossalmente di più». Che poi questi ultimi si riducono alle imprese di (ri)costruzioni.

continua nel Salotto del Caffè.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Storie di caffè — e il design dell’esperienza utente

[mini]trend del marketing, a Londra

20 cose di marketing di Londra

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.