Il marketing insegnato (d)ai negozianti – la coda lunga (del cane)

Ok, l’execution lascia un po’ a desiderare. E anche nella comunicazione (oltre che nella grammatica) non è che abbia investito tanto. Neanche nell’indagine di mercato — quanti possibili clienti di cucce personalizzate possono passare a dieci centimetri da un foglio A4 in un disperso paesotto della bassa pianura bolognese? — ha perso tempo.

Ma signori, l’idea in sé è semplicemente geniale. Da coda lunga. Da ricconi che non sanno dove mettere i soldi. Da farci un sito oggi, subito. E iniziare a ricevere le prenotazioni per la cuccia di Fido, “altezza x, lunghezza y”, “è freddoloso, una bella imbottitura interna, mi raccomando”, “con il suo nome inciso sul davanti che glielo voglio regalare per il suo compleanno”. Poi, “è tutto in pacchi piatti”, “sì, sono facili da montare”.

Sarebbe la startup dell’anno. Se fossi un venture capital, non avrei dubbi. Telefonate, e ditegli che a vendere le sue cucce su internet ci pensate voi.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Pillole di Mobile Marketing: l’hamburger di Giosuè

Turismo tra esperienza e marketplace 

[Due podcast] Chi era Porter e perché dovrei saperlo | Non sopra/sottovalutare la UX

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

3 thoughts on “Il marketing insegnato (d)ai negozianti – la coda lunga (del cane)”

  1. Se entri in un qualsiasi ipermercato la corsia dei prodotti per animali è ormai più grande di quella dei prodotti per bambini. La cosa inquietante è che i giocattoli sono quasi gli stessi….

  2. Ci penso da anni a questa cosa, ma non avendo spazio in casa non l’ho mai fatto! Con la mia manualita’ e le capacita’ artistiche di mia moglie potremmo fare faville.

    Cuccia si misura, pezzo unico ed in kit cosi ti arriva a casa ovunque e la monti da te, ma con le istruzioni semplici, mica come l’Ikea!

    :-)

I commenti sono chiusi.