La legge della meccanica quantistica del social media marketing

tempesta

Nel social media (un)marketing la probabilità di successo di un’iniziativa qualsiasi è direttamente proporzionale al livello di rischio* che si è disposti a inserire nella stessa.

*La definizione di rischio è tutto ciò che viene citato nella classica domanda del direttore marketing/comunicazione/generale che inizia con “Ma se poi…”.

(sono stato abbastanza sintetico? Che dopo il post su Google Plus sono stato accusato di avere il morbo di Suzukimaruti.)

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Addio QRcode, è l’ora del Google Code per vendere casa

Perché un e-commerce non funziona

Il tramonto del megabrand e il brodo primordiale dei microbrand

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

4 thoughts on “La legge della meccanica quantistica del social media marketing”

  1. Oppure: la probabilità di successo è inversamente proporzionale a quanto l’agenzia (o il consulente) proponga il progetto “per il cliente” oppure “per i clienti del cliente” ;-)

I commenti sono chiusi.