Parlare o meno a un evento? Ecco la formula *universale* #freelancecamp

Al #freelancecamp ho deciso di presentare alcune considerazioni sulla decisione di parlare o meno a un evento. Durante il post camp sono state discusse alcune variazioni alla formula, basate sulla simpatia e avvenenza dell’organizzatore, la città che ospita l’evento, eccetera. Ma non fatevi distrarre, attenetevi alla formula!

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

C’erano un centro media, un digital marketer e un cliente al bar

Vi serve davvero una Pagina Facebook? In sei facili domande.

La content strategy per l’ecommerce – in sintesi

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

2 thoughts on “Parlare o meno a un evento? Ecco la formula *universale* #freelancecamp”

  1. Formula a dir poco geniale!
    Verissimo il tasso della questura, anche se ci sono sempre le eccezioni; esempio: organizzando il Marketers Day a Venezia (www.mktrsclun.com/marketersday) abbiamo avuto quasi un 25% di partecipanti in più rispetto a quelli previsti :)
    In ogni caso, il prossimo anno, prima di invitarti, faremo prima due conti con questa formula :D

I commenti sono chiusi.