Il marketing insegnato (d)ai negozianti – edizione iberica

Dopo il successo del post sull’ecosistema commerciale del piccolo paesino valenziano, la linea editoriale di questo blog continua con la programmazione estiva e vacanziera analizzando alcune cosette che mi sono capitate sotto gli occhi andando in giro, al supermercato e per città della Comunitat (Valenciana).

Nutella wannabe Coca-Cola

Attaccatelo tu, il tuo nome!

[edit 6/10/2013: è arrivata in Italia, con il nome di “Nutella sei tu”]

Quando qualcosa funziona, ci sono sempre quelli che copiano, ma vogliono risparmiare. La filiale iberica della Nutella, probabilmente all’insaputa della casa madre, ha inventato questa cosa, geniale e tristissima al tempo stesso: tu ti compri il tuo bel barattolo come sempre, ma siccome adesso va di moda il brand che bontàsua mette il nostro nome sul suo preziosissimo packaging e c’è pure la fila per, ecco qua l’adesivo con tutti i tuoi nomi, e pure i generici mamà e papà. In negozio c’è un espositore tipo di cartoline, i bambini li rubano tutti e li attaccano dappertutto, tranne che sul vasetto (che non comprano). Giudizio di marketing: #cheapfail

[edit 6/10/2013: l’agenzia di Nutella me l’ha mandata comunque a casa, con tanto di adesivo pre-attaccato sopra, con Gianluca]

<blockquote class=”twitter-tweet”><p><a href=”https://twitter.com/search?q=%23nutellaseitu&amp;src=hash”>#nutellaseitu</a> thx (a me non piace ma la passo a <a href=”https://twitter.com/giosuediegoli”>@giosuediegoli</a>). Delle etichette scrissi <a href=”http://t.co/acWR6tzOQR”>http://t.co/acWR6tzOQR</a> <a href=”https://twitter.com/search?q=%23fb&amp;src=hash”>#fb</a> <a href=”http://t.co/JlHWVAETD4″>pic.twitter.com/JlHWVAETD4</a></p>&mdash; gianluca diegoli (@gluca) <a href=”https://twitter.com/gluca/statuses/387454612082798592″>October 8, 2013</a></blockquote>
<script async src=”//platform.twitter.com/widgets.js” charset=”utf-8″></script>

Affitto gratis

La crisi e gli affitti gratis

Andate a vedere il sito hastaqueseacabelacrisis.com, ne vale la pena: l’idea che certi locali commerciali, soprattutto se non finiti, possano essere “affittati” a costo zero apre la possibilità che si formino nuovi modelli di business. Affitto in pay per revenue? Ti affitto il locale per l’uno per cento delle tue vendite e cose simili?

Lo shampoo con l’antitaccheggio

 

Shampoo con antifurto

Mi fa strano che qualcuno rubi lo shampoo, ma a giudicare dal complesso sistema contro il furto, è sicuramente un problema. O forse sono shampoo premium, non so.

Champagne, per bambini

Brindiamo con lo shampin!

Il clown è piuttosto scaring, direbbe il Milanese Imbruttito, ma ancora di più è il prodotto, che appare in molti supermercati. Mai più senza!

Tu vo’ fà l’italiano

Va bene così.

Ma santo cielo, una ricerca su Google, prima di chiamare un ristorante “Va Bene”? Chissà perché solo ristoranti all’estero hanno quel nome italiano?

Il popup di polistirolo in negozio

Evidenziatori di polistirolo

Magari mi sbaglio io, ma popup polistirolici applicati agli scaffali non li avevo ancora visti, e non c’è nemmeno la crocetta per chiuderli.

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Benvenuti nell’era dell’e-pack

Content Marketing e SEO, con i tool

Trend e-commerce e retail da tenere d’occhio per il 2017

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.

2 thoughts on “Il marketing insegnato (d)ai negozianti – edizione iberica”

  1. spero che ferrero non faccia una pubblicità come quella di cocacola sulla condivisione perchè iniziano un po’ a scocciare. se la coca cola la voglio bere da solo in santa pace? e perchè mai dovrei mettermi a pensare a mio padre quando compro la nutella?questa pubblicità emozionale è snervante

I commenti sono chiusi.