Cos’è il Social commerce e quanto vale davvero

#tdays #bologna(1)

Il concetto chiave del mio libro (che ve lo ripeto, anche se lo sapete di già, si chiama Social Commerce) è che serve molto di più vendere con il sostegno dei social media, piuttosto che vendere sui social media. Un prequel di questo concetto era già in un lungo post di qualche tempo fa.

Nel frattempo Twitter soprattutto ha fatto passi avanti sulla strada di creare una piattaforma più fertile per l’advertising e l’ecommerce, prima mostrando le foto nella timeline, poi cercando un’intesa con Fancy, uno dei principali operatori del new-commerce.

Michele Boroni mi ha intervistato a novembre sul rapporto tra ecommerce e Twitter sul Foglio, in occasione della quotazione a Wall Street.

Nel commerce (e nell’advertising) Facebook è ancora oggi più efficace di Twitter per due ordini di motivi: le persone hanno la tendenza a condividere i propri acquisti più con la loro cerchia di conoscenze (che tipicamente risiede su Facebook) piuttosto che con la cerchia di interesse (che sta su Twitter).

Martina Pennisi invece mi ha chiesto qualche giorno fa qualche commento su ecommerce, social media e Twitter in particolare, e sul peso del social commerce in generale, per Wired.

Ma se sui siti di e-commerce la strada che porta dal primo clic sul prodotto alla pagina per ultimare l’acquisto è costruita per evitare ripensamenti, su Twitter abbonderebbero le distrazioni: “Vendere sui social network è complicato soprattutto perché si tratta di piattaforme dedicate all’intrattenimento e ricche di stimoli che distraggono l’utente dal completamento dell’acquisto”

Vuoi i nuovi post ogni venerdì alle 9?

Altro sull’argomento

Social commerce: cinque trend e la ricerca più importante dell’anno

 Fare e-commerce attorno al cliente

Vendere “con” i social, non “sui” social – Meet Magento

Pubblicato da

Gianluca Diegoli

Nato davanti alla TV ma con un'esperienza ventennale di management su digital marketing, ecommerce e comunicazione online per le maggiori aziende italiane. Ho creato il progetto di formazione Digital Update con Alessandra Farabegoli e insegno digital marketing all'Università IULM di Milano. Ho scritto Mobile Marketing per Hoepli, Vendere Online per Sole 24 Ore, Social Commerce per Apogeo, e 91 Discutibili Tesi per me stesso.